Ricerca  
lunedì 19 novembre 2018 ..:: Home ::.. Registrazione  Login
 Dettagli Articoli

Prima d'iniziare il nostro viaggio,

vogliamo premettere alcune parole scritte da Roberto Camerani, il deportato politico che ci ha in modo straordinario accompagnato, ...

(nei giorni 27-29 aprile 2000,  29-30 aprile - 1 maggio 2001, 26-28 aprile 2002, 1-2-3 novembre 2002, 7-9 marzo 2003, 1-3 novembre 2003, 28febbraio-1 marzo 2004, 30-31 ottobre-1 novembre 2004, marzo 2005, ottobre 2005, marzo 2006,) in questo nostro pellegrinaggio civile, religiosamente civile. Sono poche parole ma sufficienti a dare la misura dell'umanità di questa persona che con la sua sola volontà di vivere è riuscito a sconfiggere  la peggiore delle protervie che la storia abbia registrato." Io non so , uomo sconosciuto che mi leggi;da dove vieni; cosa fai; come hai vissuto; che cosa vuoi; ma se la curiosità ti ha spinto a leggermi, ecco, questa è un'altra storia d'uomo fra le infinite storie di uomini." Appunto storie di uomini semplici e sconosciuti che la barbarie umana ha elevato a martiri e a custodi imperituri dei diritti inalienabili dell'uomo. Noi attraverso il nostro viaggio abbiamo voluto rendere loro omaggio e fare promessa solenne che mai dimenticheremo e che il nostro ultimo filo di voce sarà dedicato alla memoria.

Buon viaggio


Scritto Da: host
Inserito il: 17/08/2006
Numero di Visite: 5550

Ritorna

  

2006 by Associazione Roberto Camerani   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy